IMU – TASI – Obbligo registrazione contratto per comodato uso gratuito

Comune di Boffalora sopra Ticino > In evidenza > IMU – TASI – Obbligo registrazione contratto per comodato uso gratuito

L’art. 1, comma 10, della Legge n.208 del 2015 ha portato modifiche in tema di esenzioni e agevolazioni Imu e Tasi , in particolare stabilendo che:

– con la lettera a) viene eliminata la possibilità per i Comuni di assimilare all’abitazione principale l’abitazione concessa in comodato ai parenti in linea retta entro il primo grado (figli, genitori)

– con la lettera b) viene introdotta la riduzione del 50% della base imponibile IMU per le unità immobiliari – fatta eccezione per quelle classificate nelle categorie catastali A/1, A/8 e A/9 – concesse in comodato a parenti in linea retta entro il primo grado (genitore / figlio) che le utilizzano come propria abitazione di residenza, sulla base dei seguenti requisiti:

  • il comodante deve risiedere nelle stesso Comune;
  • il comodante non deve possedere altri immobili in Italia ad eccezione della propria abitazione di residenza (nello stesso Comune), non classificata in A/1, A/8 o A/9
  • il comodato deve essere registrato.

Il possesso dei requisiti per godere della riduzione della base imponibile dovrà essere attestato mediante l’ordinaria dichiarazione IMU.

In allegato la nota del Ministero dell’Economia e delle Finanze che fornisce chiarimenti relativamente all’obbligo di registrazione del contratto:

MEF_prot_2472_2016_registrazione_contratto_comodato

 

<< Torna alla sezione "In evidenza"

IN EVIDENZA

10/01/2020

13 GENNAIO 2020 – CHIUSURA POMERIDIANA DEGLI UFFICI COMUNALI

Leggi...

3/01/2020

Avviso interruzione energia elettrica 13 gennaio 2020

Leggi...

16/12/2019

Auguri

Leggi...

9/12/2019

Raccolta firme per richiesta Referendum riduzione parlamentari

Leggi...

29/11/2019

calendario asciutte 2019-2020 – CONSORZIO EST TICINO VILLORESI

Leggi...

28/11/2019

Natale 2019 a Boffalora

Leggi...

12/10/2019

A teatro con i Legnanesi

Leggi...

27/09/2019

PUNTO DI ASCOLTO DEI CARABINIERI

Leggi...